Linux: Dell abilita i controlli hardware per la privacy

    0

Dell ha da poco effettuato il porting su GNU/Linux dei driver per abilitare la privacy a livello hardware di microfono e webcam. Questa funzionalità, ovviamente, sarà utilizzabile solo sui dispositivi che supporteranno tale tecnologia: i primi modelli sono attesi per il prossimo anno.

Dell tiene alla privacy dei propri utenti

Questo 2020, per fortuna, è quasi finito ma, con un colpo di coda, ci ha portato in un nuovo lockdown molto simile a quello di marzo, almeno per alcune regioni. Questo contesto, per molti, è sinonimo di smart working e di pc aziendali che vengono momentaneamente  piazzati sul tavolo del salotto o su una scrivania in camera da letto. Non solo: tanti insegnanti tengono lezioni online. Per darci una mano a risolvere i problemi di privacy connessi a webcam e microfono integrati, quindi, Dell ha deciso di aggiungere anche sul pinguino la possibilità di protegge la privacy degli utenti a livello hardware.

dell privacy webcam

Incorporato nel kernel Linux, questo nuovo codice impedirà quindi ai programmi di accedere ai flussi audio o video. Dovrebbe anche bloccare spyware o altri tipi di malware che tentano di dare una sbirciatina. Le hotkey associate a questa nuova funzionalità introdotta da Dell sono:

  • Ctrl + F4, per il controllo del microfono;
  • Ctrl + F9, per il controllo della fotocamera.

Leggendo attentamente il codice della patch, tra l’altro, si fa riferimento anche a PRIVACY_SCREEN_STATUS. Ciò fa presumere che, in futuro, estenderanno questo driver anche per la privacy dello schermo permettendo, ad esempio, la riduzione degli angoli di visualizzazione orizzontale o verticale del display.

dell privacy
La porzione di codice relativa alla privacy dello schermo.

Per maggiori informazioni sul driver di Dell, vi rimando alla pagina relativa della mailing list del kernel Linux. È sicuramente importante che un’azienda così importante cominci a porre la giusta attenzione al problema della privacy dei propri utenti. Non è sicuramente la prima a farlo. Purism, ad esempio, è un’azienda che fa della privacy la propria mission con soluzioni che vanno ben oltre il semplice switch off di webcam e microfono.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Linux: Dell abilita i controlli hardware per la privacy sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi