FLoC: come bloccare il nuovo sistema di Tracking introdotto in Chrome

    0

Google non si smentisce mai. Di recente, infatti, ha creato un nuovo metodo di tracciamento chiamato FLoC, lo ha inserito in Chrome e lo ha attivato automaticamente per milioni di utenti. Per non essere vittime di questo ennesimo tentativo da parte del colosso di Mountain View di ledere la nostra privacy, ci sono varie possibilità: non usare Chrome, modificare le impostazioni di sincronizzazione oppure installare l’addon Privacy Essentials di DuckDuckGo.

DuckDuckGo combatte per noi

FLoC è un’idea terribile per la privacy di ognuno di noi. Il meccanismo dei cookie di terze parti sta morendo, Google lo sa bene e sta cercando un’alternativa. Questo nuovo sistema di tracking, raggruppa gli utenti in base agli interessi ed ai dati demografici, derivati dalla cronologia di navigazione. Ogni sito Web, poi, può accedere a questo ID di gruppo ed abilitare, di conseguenza, pubblicità e altri contenuti mirati. I singoli siti web, inoltre, combinando il FLoC ID con l’indirizzo IP dei propri visitatori, possono continuare il tracciamento individuale. Dopo un breve periodo di prova, Google ha deciso di abilitarlo di default, per milioni di utenti, selezionati in base a criteri poco trasparenti.

ducduckgo chrome extension floc privacy

Come proteggersi

Oltre a non utilizzare Chrome, l’altro metodo per non rischiare di essere tracciati tramite FLoC è, utilizzare dell’estensione DuckDuckGo Privacy Essentials. Anche il sito web del motore di ricerca dell’azienda, tra l’altro, è configurato per disattivare FLoC, indipendentemente dal fatto che si utilizzi l’estensione o meno. L’estensione però Chrome andrebbe installata a prescindere. Permette infatti di ottenere una protezione olistica della privacy quando si utilizza Chrome, inclusa la ricerca privata, il blocco dei tracker, una migliore crittografia ed il controllo globale della privacy.

duckduckgo chrome extension floc privacy

Anche i gestori dei siti web dovrebbero adottare misure per proteggere la privacy dei propri utenti disattivando FLoC. Questa soluzione, già attuata dal sito di The Guardian, ad esempio, è ottenibile semplicemente utilizzando il seguente HTTP response header:
<pre>
Permissions-Policy: interest-cohort=()
</pre>

Se siete interessati all’argomento, e volete leggere un approfondimento sul sistema FLoC, vi rimando a questa pagina GitHub.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo FLoC: come bloccare il nuovo sistema di Tracking introdotto in Chrome sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi