GNOME 40, emergono i primi dettagli sulla prossima release

    0

Negli ultimi giorni sono emersi alcuni dettagli interessanti circa GNOME 40, futura release del desktop environment. Attualmente è sotto intenso sviluppo e giorno dopo giorno con i merge degli sviluppatori vengono a galla le novità. Vi avevamo già parlato del nuovo schema di rilascio. Per ogni versione in lavorazione sono previsti tre versioni: 40.alpha, 40.beta, 40.rc con l’obiettivo di snellire i tempi di sviluppo. Dopo la final release le point release seguiranno lo schema solito: 40.1, 40.2, 40.3, etc.

LE date chiave per GNOME 40 sono le seguenti:

  • Alpha il 9 gennaio 2021;
  • Beta il 13 febbraio 2021;
  • RC il 13 marzo 2021;
  • Final release il 24 marzo 2021.

GNOME 40, le prime novità

L’applicazione File non ha visto molti miglioramenti nelle ultime release di GNOME. In questa occasione sarà oggetto di modifiche. Gli sviluppatori stanno testando il completamento automatico dei nomi di file e directory nella barra degli indirizzi durante la digitazione. Ad esempio, digitando “usr/share/Kr“, File lo completerà automaticamente con “Krita” qualora il popolare programma per il disegno e la modifica delle immagini sia installato sul vostro PC. Una buona miglioria a beneficio della produttività.

GNOME 40 mostrerà anche il nome completo di un programma (anche se su più righe) al passaggio del mouse. L’application grid mostra normalmente solo una parte del testo, se il nome dell’app è più lungo della lunghezza massima compaiono i “…”. In GNOME 40 però le cose cambieranno: passando con il mouse sopra ad un’icona l’intero nome dell’app sarà visibile. Più semplice da capire vedendolo che non spiegandolo:

gnome 40

GNOME Extensions Rebooted

Altro tema che verrà toccato in occasione della release sono le estensioni. Molto importanti per diversi utenti e consentono di ampliare le funzionalità del DE a beneficio dell’esperienza utente. L’ecosistema delle estensioni attualmente è abbastanza disorganizzato in termini di build, compatibilità, test, linee guida, etc. Questo è il motivo per cui molte estensioni hanno dei problemi dopo un rilascio importante di GNOME e gli sviluppatori devono metterci mano. Per questo motivo è stata annunciata l’iniziativa Extensions Rebooted, che ha come obiettivo la creazione di una community più strutturata, una migliore interazione con gli sviluppatori della shell, oltre a fornire documentazione e strumenti adeguati alle aspettative. Il progetto mira ad affrontare i problemi dell’ecosistema delle estensioni della shell. In sostanza si mira ad apportare una serie di cambiamenti alle policy ma anche migliorie tecnologiche.

I punti chiave di GNOME Extensions Rebooted, sono:

  • Creare un ambiente virtuale, configurato ad hoc, per fornire agli sviluppatori una piattaforma dove poter testare le proprie estensioni prima del rilascio;
  • Creare un forum per gli sviluppatori delle estensioni, dover poter lavorare insieme per il ciclo di rilascio di GNOME;
  • Centralizzazione delle estensioni di gnome su GNOME Gitlab. Gli sviluppatori sono liberi di creare la propria estensione su qualsiasi piattaforma, ma devono inviare il push al servizio gitlab di GNOME.

Ulteriori dettagli a riguardo li trovate qui.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo GNOME 40, emergono i primi dettagli sulla prossima release sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi