[GUIDA] Come installare e configurare MySQL su Ubuntu

    0

In questa breve guida vediamo come procedere per installare MySQL su Ubuntu e per effettuare una prima configurazione di base. Tutti i passaggi indicati di seguito sono validi per Ubuntu Server 20.04 LTS ma estendibili a qualsiasi versione recente di Ubuntu.

Tutti sapete cos’è MySQL e se siete arrivati a leggere questa guida è perché sapete bene di cosa avete bisogno. Per questo, bando ai preamboli: entriamo subito nel vivo.

MySQL su Ubuntu

Prima di installare MySQL, assicuratevi che il vostro sistema sia aggiornato con i pacchetti più recenti. Date sudo apt update e sudo apt upgrade. Quando tutti i pacchetti sono installati date sudo reboot. MySQL è disponibile nei repository predefiniti di Ubuntu Linux. Per installarlo vi basterà dare sudo apt install mysql-server. Questo comando installa tutti i componenti necessari per configurare MySQL su Ubuntu.

Per verificare la versione MySQL installata date mysql-- version. In Ubuntu, il servizio MySQL viene avviato automaticamente una volta installato il server MySQL. Per verificare se il servizio MySQL è avviato o meno, eseguite il seguente comando: sudo systemctl status mysql. Se l’installazione è andata a buon fine avrete in risposta diverse informazioni tra cui lo Status: “Server is operational”.

Se per qualche motivo il servizio non si fosse avviato potete forzarne l’avvio dando sudo systemctl start mysql. Per riavviare il servizio in caso di anomalie date sudo systemctl restart. Potete consentire a MySQL di avviarsi automaticamente dando sudo systemctl enable mysql.

Configurazione

Per impostazione predefinita, la password root di MySQL è settata a blank, configurazione assolutamente sconsigliata in ambienti di produzione. Per fare le cose fatte bene è necessario impostare un utente amministrativo del database protetto da una password sicura. MySQL offre uno script, chiamato mysql_secure_installation, che consente di rimuovere le impostazioni predefinite non sicure, proteggendo il database. Lo script si occupa di:

  • Attivare il VALIDATE PASSWORD COMPONENT permettendovi di settare una policy per la password
  • Rimuovere gli utenti anonimi
  • Disabilitare l’accesso da remoto
  • Gestire i privilegi

Dando sudo systemctl start mysql verrete collegati al DB e vi verrà subito chiesto di impostare il VALIDATE PASSWORD PLUGIN. Questo componente si occupa di controllare la robustezza della password e consente agli utenti di impostare solo password sufficientemente robuste. Se scegliete di utilizzarlo vi verrà chiesto di scegliere un livello di policy per la vostra password. Sono disponibili tre criteri per la scelta della pwd: bassa, media e forte. Ad esempio, se optate per la scelta intermedia dovrete impostare una password con almeno 8 caratteri, inclusi un numero, lettere minuscole, maiuscole e un carattere speciale. Scelta la policy vi verrà chiesto di settare la password, cui verrà data una valutazione di robustezza. In questo modo abbiamo settato la password per MySQL. Per accedere come root date sudo myqsl e inserite la password per avere accesso al prompt. A questo punto potete iniziare a creare i ruoli utente e i database per i vostri progetti. Se avete bisogno di un aiuto potete accedere alla sezione help dando help o h.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo [GUIDA] Come installare e configurare MySQL su Ubuntu sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi