[GUIDA] Linux: come effettuare il logout automatico per inattività

    0

In questo breve tutorial vediamo due strade diverse per raggiungere il medesimo obiettivo: disconnettere automaticamente gli utenti inattivi dopo un determinato periodo di tempo in sistemi Linux e Unix-like. Perché farlo? I motivi possono essere molteplici. Ad esempio potete immaginare uno scenario in cui un server viene condiviso e quindi vi accedono regolarmente molti utenti dai vari sistemi della rete. È possibile, anzi direi certo, che alcuni utenti saltuariamente dimentichino di effettuare il logout dalla sessione lasciandola aperta. Lasciare aperta una sessione utente è pericoloso e potrebbe portare a situazioni spiacevoli. Risolvere è semplice, bisogna fare in modo che un utente venga disconnesso automaticamente da una sessione locale o remota dopo un periodo di inattività.

Linux, logout automatico

Possiamo disconnettere automaticamente le sessioni utente inattive dopo un certo periodo di tempo seguendo due strade diverse.

Metodo 1

Modificate il file ~/.bashrc o ~/.bash_profile:

$ nano ~/.bashrc

oppure

$ nano ~/.bash_profile

aggiungendo la seguente riga in fondo:

TMOUT=200

linux logout automatico

Al posto di nano potete anche usare un editor qualunque, a vostro piacimento. In questo modo l’utente si disconnette automaticamente dopo un’inattività di 200 secondi. Ovviamente potete impostare questo valore secondo le vostre preferenze. Date ESC seguito da :wq per salvare il file e chiuderlo. Applicate le modifiche dando

$ source ~/.bashrc

oppure

$ source ~/.bash_profile

Il gioco è fatto. Per modificare questa impostazione non dovete far altro che cancellare la linea aggiunta al file e dare nuovamente il comando sopra riportato per applicare le modifiche.

Metodo 2

Entrate con i privilegi di root e create un file del tipo logout.sh al quale andrete ad aggiungere le seguenti righe:

TMOUT=200
readonly TMOUT
export TMOUT

Salvate e chiudete il file. Rendetelo eseguibile dando

# chmod +x /etc/profile.d/logout.sh

Riavviate il sistema per rendere attive le modifiche. Il vantaggio, rispetto al metodo precedente, è che un utente senza privilegi di root non può modificare questa impostazione.

Questi due metodi sono applicabili sia ad una sessione locale che ad una sessione remota.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo [GUIDA] Linux: come effettuare il logout automatico per inattività sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi