Kali Linux 2021.1, ufficiale il primo major update del 2021

    0

Offensive Security, l’azienda produttrice di Kali Linux, ha rilasciato da poche ore la versione 2021.1 della sua famosissima distribuzione orientata al penetration testing. Vediamo le principali novità di questa release, comprensiva di numerosi miglioramenti, nuovi strumenti di hacking e tutti gli ultimi aggiornamenti software e di sicurezza.

Kali Linux 2021.1

Per impostazione predefinita, Kali adotta Xfce, aggiornato alla versione 4.16, di cuivi abbiamo parlato in questo articolo dedicato qui su LFFL. Durante il processo di installazione, comunque, Kali permette ai propri utenti di scegliere tra diverse alternative: GNOME, KDE 5.20 o, per i più esperti, nessuna GUI. Al termine della configurazione, inoltre, è possibile installare ancora più DE, grazie alle configurazioni disponibili per Enlightenment, i3, LXDE e MATE.

kali linux xfce update
Come spesso accade negli aggiornamenti di Kali, inoltre, sono stati inclusi nuovi strumenti per l’hacking etico ed il penetration testing, solo per farvi alcuni esempi:

  • Airgeddon per l’auditing delle reti wireless;
  • AltDNS per la generazione e la risoluzione di permutazioni, alterazioni e mutazioni di sottodomini;
  • Chisel, un veloce tunnel TCP/UDP over http;
  • PSKracker, un toolkit WPA/WPS per la generazione di chiavi e pin predefiniti;
  • WordlistRaider, uno strumento per preparare wordlist.

Potete visionare un elenco completo dei nuovi tool aggiunti dalla pagina delle release note ufficiali.

Terminali personalizzati e nuovo supporto per Parallel sui Mac

Quando si utilizza Kali, la maggior parte del tempo viene speso utilizzando la riga di comando, tramite un terminale locale piuttosto che in remoto. Ecco perché il team di Kali Linux ha introdotto varie modifiche per rendere alcuni degli emulatori di terminale più popolari più adatti al sistema operativo. Tra questi, a titolo di esempio, vi riporto xfce4-terminal, tmux e tilix.

kali linux terminal kali-fied
Interessante anche il pacchetto implementato di default, command-not-found, che permette di semplificare l’installazione di uno strumento o un comando mancante nel sistema operativo. Funziona seguendo questo algoritmo:

    • Se il comando che hai inserito è il nome di un eseguibile disponibile in Kali, suggerisce il pacchetto da installare, ove non presente nel sistema;
    • Nel caso di errore di battitura, suggerisce il nome correte ove possibile;
    • Segnalazione di errore in caso di comando non valido.

kali command-not-found

Tra le altre novità minori, ma degne di nota, vi segnalo la nuova veste grafica del sito ufficiale, l’introduzione di un supporto preliminare per Parallel sui nuovi Macbook con processore M1 e per le schede Wi-Fi del Raspberry Pi 400.

Per procedere all’aggiornamento all’ultima versione di Kali potete utilizzare le seguenti direttive:

echo "deb http://http.kali.org/kali kali-rolling main non-free contrib" | sudo tee /etc/apt/sources.list
sudo apt update && sudo apt -y full-upgrade
[ -f /var/run/reboot-required ] && sudo reboot -f

kali linux 2021

Per scaricare l’immagine ed installare il sistema da zero, invece, potete trovare le immagini ISO ufficiali tramite questo link, dove trovate anche le immagini per VMWare e Virtual Box.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Kali Linux 2021.1, ufficiale il primo major update del 2021 sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi