KDE al lavoro su Plasma 5.21: cosa sappiamo ad oggi

    0

Dopo aver parlato di Plasma System Monitor, la nuova interfaccia utente targata KDE che sostituirà KSysGuard, ora è giunto il momento di dare uno sguardo alle novità in arrivo su KDE Plasma 5.21.

Plasma 5.20 è disponibile da quasi un mese e gli sviluppatori sono concentrati sulla prossima major release, attesa per il 2021.

KDE Plasma 5.21: cosa bolle in pentola?

Innanzitutto Plasma 5.21 dovrebbe arrivare con un nuovo look grazie al nuovo tema “Breeze Twilight” che avrà una dark mode per Plasma e una Light mode per le varie app. Le ombre saranno più piccole per le finestre inattive. Più colori per i popup, le notifiche e le finestre, nonché icone colorate per le barre laterali nelle finestre delle impostazioni.

kde plasma 5.21

A parte il nuovo aspetto grafico KDE Plasma 5.21 promette tempi di avvio e caricamento più rapidi grazie all’uso del sistema di inizializzazione systemd sulle distro GNU/Linux dove è disponibile. L’uso di systemd sarà opzionale in Plasma 5.21, gli sviluppatori di KDE affermano che porterà diversi vantaggi: logging ottimizzato, una migliore pulizia della sessione durante il logout, migliore reattività e chiarezza nelle app di monitoraggio del sistema e molto altro.

Plasma 5.21 dovrebbe migliorare anche sotto l’aspetto del networking. Il desktop avviserà nel caso in cui venga rilevata una connessione di rete scarsa con il rischio di perdere l’accesso a Internet. Inoltre, fornirà  una nuova pagina delle interfacce di rete nell’app Centro informazioni per visualizzare meglio i dettagli della rete.

Le impostazioni di sistema hanno ricevuto molte modifiche:

  • Nuova funzione “Evidenzia impostazioni modificate” per le pagine Window Decorations, Window Rules, Shortcuts, Task Switcher, Window Behavior e General Behavior;
  • Nuovo layout semplificato per la pagina che gestisce il volume;
  • Possibilità di aprire le pagine nella icon view con un solo clic;
  • Supporto per la visualizzazione degli elementi utilizzati di frequente che vengono mostrati nella home screen.

Un altrà novità riguarda KRunner che potrebbe essere rinominato Plasma Search. Previsti anche alcuni miglioramenti per KWin e Wayland. Ad esempio, la funzione “iGPU multi-monitor” è ora supportata su Wayland per consentire di utilizzare più monitor sia da una scheda grafica dedicata che dalla GPU integrata. Presente il supporto per la tastiera virtuale Wayland sulle app GTK. La sessione Wayland ora consente di copincollare una porzione di testo in un’app XWayland. Migliorie anche in KWin per ridurre l’uso di risorse (CPU).

Tante le novità a cui stanno lavorando gli sviluppatori di KDE, ho cercato di scremare e riportare le più interessanti. KDE Plasma 5.21 è atteso per febbraio 2021, la beta è programmata per metà gennaio.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo KDE al lavoro su Plasma 5.21: cosa sappiamo ad oggi sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi