[GUIDA] Monitoriamo le statistiche di sistema con Saidar

    0
Nei repository ufficiali delle principali distro GNU/Linux troviamo molte applicazioni, tool, etc dedicate a fornire all’utente informazioni sul proprio sistema. Lo strumento più popolare in questo senso è probabilmente top di cui vi ho parlato in questa guida. Un altro tool altrettanto potente ma allo stesso tempo semplice da usare è Saidar.
Con Saidar, come come con tutti i programmi top e top-like, possiamo ottenere le informazioni di riepilogo circa il funzionamento del sistema così come un elenco di processi o thread gestiti dal kernel. Il tool si basa su libstatgrab, è scritto in C e consente di avere informazioni in tempo reale sul nostro sistema direttamente dal terminale Linux. Questo un elenco preciso delle informazioni restituite da Saidar: statistiche su CPU, processi, memoria, swap, network I/O, disk I/O.

Saidar, guida all’uso

Il tool è presente nei repositories delle principali distribuzioni GNU/Linux. Per installarlo su Ubuntu e derivate potete usare questo comando:
sudo apt install saidar
Analogamente su Fedora (sudo dnf install saidar) e OpenSUSE (sudo zypper install saidar). Una volta ultimata l’installazione visualizzare le statistiche di sistema è veramente semplicemente, basta lanciare il tool dando saidar da terminale.
saidar linux
Come si vede dall’output qui sopra sono diverse le informazioni riportate. Nella prima riga:
  • hostname,
  • uptime totale,
  • data e ora.

Nella seconda riga invece:

  • CPU load,
  • numero totale di processi,
  • processi zombie,
  • utenti loggati.

La terza riga (dati in MegaByte):

  • memoria totale,
  • memoria in uso,
  • memoria libera.
  • swap (totale, in uso, libero),
  • paging.

La quarta riga (o fascia) riguarda hard disk, networking e file system, ad esempio:

  • partizioni,
  • Disk I/O,
  • network I/O.

Saidar continua a monitorare il sistema fino a quando non viene chiuso il processo attraverso il tasto q.

Il tool ha anche alcune funzionalità interessanti. Ad esempio per ottenere un risultato più chiaro e leggibile è possibile usare l’opzione -c ( saidar -c)che va a colorare in questo modo l’output:

saidar linux

Con l’opzione -d possiamo indicare i secondi tra un’aggiornamento e l’altro. Ad esempio per aggiornare i dettagli sul sistema ogni 2 secondi basta digitare:

saidar -d 2

Per conoscere tutte le opzioni di saidar basta digitare da terminale:

saidar -h

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo [GUIDA] Monitoriamo le statistiche di sistema con Saidar sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *