Orchis, tema GTK con elementi rotondeggianti

    0

Orchis è un tema GNOME / GTK che ritengo molto interessante. Pulito e molto carino è uno dei pochi che presenta icone, schede e pulsanti tondeggianti con un certo stile. Si basa sul material design, in particolare deriva dal tema Materia.

Il tema non è nuovo, ma è stato recentemente aggiornato con nuove colorazioni. Ad oggi è disponibile in 8 differenti colori, l’impostazione predefinita è blu, ci sono poi viola, rosa, rosso, arancione, giallo, verde e grigio. Ciascuna di queste ha a sua volta 4 varianti: regolare, chiara, scura e compatta.

Orchis, vi piace?

Orchis supporta i desktop GNOME (Shell), Xfce e Budgie utilizzando GTK 3.20 e versioni successive. Il pacchetto include anche temi per le dock di Firefox e Plank, oltre a uno sfondo. Perchi usa  KDE Plasma, c’è anche un pacchetto di temi Orchis per KDE.

orchis dark red fluent icons
Orchis Dark red fluent

Potete utilizzare questo tema GTK con le Tela icons, che viene fornito con 13 varianti di colore per le cartelle, o il nuovo tema Fluent, che supporta 8 colori per le icone. Entrambi sono creati da Vince (noto anche come vinceliuice), che ha anche disegnato Orchis.

fluent light purple
Fluent light purple + Tela icons

Come installare Orchis

Il tema è disponibile su Pling, ma installandolo da lì non avrete accesso a tutte le varianti del tema. Quindi consiglio di scaricarlo e installarlo partendo dal repository GitHub ufficiale.

Ci sono alcuni requisiti:

  • GTK >=3.20
  • gnome-themes-extra (o gnome-themes-standard)
  • Murrine engine — il nome del package dipende dalla distro
    • gtk-engine-murrine su Arch Linux
    • gtk-murrine-engine su Fedora
    • gtk2-engine-murrine su openSUSE
    • gtk2-engines-murrine su Debian, Ubuntu, etc.
  • sassc
tema gtk orchis green dark widget
Orchis green, dark widget

Dopo aver scaricato il codice sorgente potete installarlo dando ./install.sh. Ci sono varie opzioni:

-d, --dest DIR          Per specificare la directory di destinazione (Default: /usr/share/themes)
-n, --name NAME         Per specificare il nome del tema (Default: Orchis)
-t, --theme VARIANT...  Per specificare la variante di colore [default|purple|pink|red|orange|yellow|green|grey|all] (Default: blue)
-c, --color VARIANT...  Per specificare la variante di [standard|light|dark]
-h, --help              

Per Arch Linux e Manjaro c’è un apposito pacchetto AUR che potete usare. Per Ubuntu e derivate c’è lo Snap:

sudo snap install orchis-themes

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Orchis, tema GTK con elementi rotondeggianti sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi