Ufficiale Linux 5.13: arriva il supporto per Apple M1

    0

Dopo due mesi di sviluppo e 7RC è ufficialmente disponibile il kernel Linux 5.13. Questa nuova release introduce diverse novità interessanti che andiamo a riassumere in breve. Linus ha annunciato il rilascio sulla mailing list ufficiale del kernel Linux, questo il suo commento:

Abbiamo avuto una settimana tranquilla dopo l’arrivo della settima release candidate, per questo non ho ragioni per rimandare questo rilascio.

Linux 5.13: arriva M1

Linux 5.13 è una release interessante, con oltre 16’000 commit prodotti da circa 2’000 sviluppatori differenti.

Questa è la prima versione del kernel Linux a offrire supporto per il chip Apple M1, anche se complessivamente possiamo definirlo un primo supporto più che un supporto completo e stabile. Per intenderci, scordatevi di scaricare una distribuzione basata su Linux 5.13 e di installarla su un Mac basato sul processore M1 sperando che tutto funzioni senza anomalie. Detto questo, stiamo parlando di un primo passo importantissimo e possiamo aspettarci ulteriori miglioramenti nelle future versioni del kernel, anche grazie al lavoro di Hector Martin sul progetto Asahi Linux.

Linux 5.13 include poi un nuovo modulo di sicurezza chiamato “Landlock“. Può essere utilizzato insieme ad altri moduli di sicurezza, ad esempio SELinux, per controllare (e limitare) le azioni dei processi in esecuzione. Sempre sul fronte della sicurezza da segnalare una modifica alla funzione “trusted keys”, che consente alla chiave di avere origine da fonti diverse dal TPM.

Linux 5.13 introduce anche una miglior gestione degli interrupt software. Tutti gli interrupt software sono ora gestiti nei thread del kernel, è quindi possibile operare preemption nei loro confronti. Ciò significa che possono essere preceduti da un processo a priorità più alta. Presenti anche alcune novità per il filesystem EXT4 con il supporto per il comando FITRIM ioctl(); e altre migliorie minori.

Hardware: Intel e AMD

Le CPU Intel potranno disporre di un nuovo driver per la gestione della temperatura che in caso di surriscaldamento opera un down-clock in automatico. La soglia termica può essere impostata dal sistema operativo. Linux 5.13 garantisce anche il supporto per i nuovi chip Intel Alder Lake-S. Sponda AMD abbiamo il supporto per AMD FreeSync per le connessioni pre-HDMI 2.1.

Ulteriori novità interessanti:

  • supporto per il controller Luna di Amazon (nel driver XPad, tramite USB) e per la tastiera del tablet Lenovo Thinkpad X1;
  • Apple Magic Mouse 2 riceve il supporto per la modalità multi-touch e viene correttamente rilevata la batteria rimanente;
  • nuovo driver di monitoraggio della temperatura per schede madri WMI Gigabyte;
  • supporto per touchpad e tastiera dei nuovi laptop Microsoft Surface;
  • importanti migliorie per RISC-V;
  • monitoraggio hardware per i sistemi di raffreddamento NZXT Kraken.

Download | Installazione

Potete scaricare i sorgenti di Linux 5.13 da www.kernel.org. In alternativa dovete attendere che i mantainer della vostra distro di riferimento aggiornino i repository. Su Ubuntu 21.04 potete usare le build create dagli ingegneri di Canonical.

Per tutti i dettagli e il changelog vi rimando a kernelnewbie. La finestra di Merge per Linux 5.14 è già aperta, il rilascio è atteso per la fine di agosto.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Ufficiale Linux 5.13: arriva il supporto per Apple M1 sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi