Windows 11, app Linux e app Android: facciamo il punto

    -1

Come molti di voi sapranno da Redmond Microsoft ha annunciato l’arrivo di una nuova generazione del proprio sistema operativo: Windows 11. Difficile non parlarne perché oltre alle novità funzionali e grafiche sono in arrivo importanti migliorie dal punto di vista dell’integrazione con altri sistemi operativi. Queste migliorie riguardano sia Linux che Android per questo ho deciso di raccogliere le notizie e fare il punto della situazione.

Windows 11, supporto per le app Linux

Microsoft da anni lavora al WSL (Windows Subsystem for Linux), che permette di gar girare una distro GNU/Linux in Windows. Questo sistema viene costantemente evoluto e perfezionato. Durante la BUILD 2020 Microsoft aveva annunciato l’arrivo dell’interfaccia grafica (GUI) per le Linux App utilizzate via WSL. Dopo un anno di sviluppo gli ingegneri di Redmond hanno condiviso su Youtube il risultato del loro lavoro rilasciandolo sotto licenza open source. Il risultato, che apre scenari molto interessanti, è stato raggiunto introducendo un nuovo layer chiamato WSLg.

WDDM 30 wsl linux windows 11

Dall’analisi delle funzionalità della build di Windows 11 trapelata nelle scorse settimane è emersa la presenza del supporto per il WDDM 3.0 (Windows Display Driver Model). Questo componente è necessario per far funzionare WSLg. Ci sono quindi buone probabilità che Windows 11, non appena disponibile, renderà possibile l’esecuzione di app grafiche Linux direttamente sul desktop.

Un approccio di questo tipo ha diversi vantaggi. Il primo che mi viene in mente riguarda gli sviluppatori, che ora possono testare e debuggare le app Linux direttamente da Windows senza dover cambiare PC o ricorrere a una macchina virtuale. Inoltre, l’app Linux in esecuzione sarà in grado di utilizzare la GPU per l’accelerazione hardware.

Supporto per App Android

windows 11

Microsoft ha rivisto profondamente il suo Store. Il Microsoft Store, così si chiamerà, permetterà agli sviluppatori di caricare ogni tipo di applicazione, Progressive Web App (PWA), una applicazione win32 o una Universal Windows Platform App garantendo loro il 100% degli introiti. La casa di Redmond non prende commissioni.

La vera novità però, che coinvolge anche lo store, è il supporto di Windows 11 per le app Android, che sbarcheranno sul Microsoft Store. Le app scaricabili tramite lo Store, saranno quelle disponibili sull’Amazon AppStore. Ciò consente a Redmond di allargare enormemente il parco app installabili che ora è praticamente completo includendo Android e Linux. La compatibilità è garantita grazie all’Intel Bridge technology, mentre sui sistemi Windows ARM con processore Qualcomm saranno eseguite nativamente. Da Redmond, in un sol colpo, hanno lanciato il guanto di sfida ai Chromebook e valorizzato le piattaforme ARM.

 

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Windows 11, app Linux e app Android: facciamo il punto sembra essere il primo su Linux Freedom.

Clicca qui per andare alla fonte

Rispondi